Come fare i ritratti: consigli per migliorare la composizione

Come fare i ritratti: consigli per migliorare la composizione

come fotografare i tramonti
Come fotografare i tramonti: 8 consigli per fare grandi foto
29 Marzo 2018
come fare una foto hdr
Come fare una foto HDR: ecco i passi da seguire
12 Aprile 2018
Show all

Come fare i ritratti: consigli per migliorare la composizione

come fare i ritratti

Oggi voglio illustrarvi alcuni consigli su come fare i ritratti.

Questi piccoli consigli possono essere applicati sia se stiamo utilizzando una Reflex, una bridge oppure una semplice compatta.

Quando ci troviamo a fare foto a persone dobbiamo seguire delle piccole e semplici regole di composizione che ci permetteranno di evitare errori banali che potrebbero infastidire chi osserva la nostra fotografia finale.

Osservare questi piccoli consigli su come fare i ritratti ci permetterà di aggiungere interesse alle nostre foto facendole sembrare dei veri e propri scatti “professionali”.

Questi sono i semplici consigli che, secondo il mio modesto parere, saranno utili quando andremo a scattare fotografie di ritratti. Vediamoli insieme:

1. Ricordiamoci la regola dei terzi

La regola dei terzi, già vista in un mio precedente articolo, è una delle regole fondamentali nella composizione della fotografia. Essa viene applicata a tutti i generi di foto.

Nella maggior parte dei casi il punto di interesse principale saranno gli occhi, quindi dobbiamo allinearli ad uno dei punti di intersezione nella regola dei terzi.

2. Punti di vista

In base al punto di vista del fotografo rispetto al soggetto inquadrato, il tono del nostro ritratto cambia radicalmente. Inquadrando la persona dall’alto verso il basso o dal basso verso l’alto, potremo ottenere effetti indesiderati o mettere in evidenza caratteristiche fisiche che quest’ultima non vorrebbe sottolineare, come una fronte ampia o un naso pronunciato.

Se un ritratto che abbiamo appena scattato non ci convince, proviamo a cambiare punto di vista e andiamo a confrontare i diversi risultati ottenuti.

Uno dei posizionamenti più validi della linea di vista del fotografo è esattamente perpendicolare al soggetto inquadrato. Sperimentando altri punti di vista possiamo aggiungere dinamismo o persino umorismo al ritratto.

3. Orientamento verticale

Sappiamo bene che nella maggior parte delle volte le foto vengono scattate tenendo la macchina fotografica in modo orizzontale. Proviamo a scattare tenendo la nostra macchina fotografica in verticale; la nostra foto otterrà un effetto più professionale.

In lingua inglese l’orientamento verticale viene definito portrait orientation che sta a significare, appunto, orientamento da ritratto.

Ciò non vuol dire che una fotografia  di ritratto scattata con orientamento orizzontale non vada bene.

4. Spazio nel quale guardare

In quasi tutti i ritratti il soggetto fotografato guarda direttamente nell’obiettivo. Durante lo scatto possiamo lasciare spazio libero nella direzione in cui va lo sguardo del soggetto.

come fare i ritratti

Ciò sta a significare che se il nostro soggetto è posizionato di profilo e guarda verso destra, faremo in modo di lasciare dello spazio vuoto nell’inquadratura sulla destra.

5. Ritagliare con attenzione

Quando escludiamo alcune parti del corpo dall’inquadratura dobbiamo fare molta attenzione a come le andiamo a tagliare.

Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione durate questa operazione:

  • non dobbiamo mai tagliare le dita delle mani o le punte dei piedi, meglio piuttosto escludere completamente mani o piedi;
  • se dobbiamo escludere gli arti, questi devono essere tagliati in posizione equidistante dalle giunture; se andiamo a tagliare gli arti esattamente all’altezza delle giunture si creerà una sensazione di disturbo in chi osserva la foto;
  • nel campo della moda una tecnica comune è tagliare la sommità della testa.

6. Riempire la cornice

Per dare importanza alla persone che stiamo fotografando e per coinvolgere maggiormente la persona che sta osservando la nostra foto dobbiamo cercare di riempire il più possibile l’inquadratura della nostra fotografia.

come fare i ritratti

Non dobbiamo lasciare spazio eccessivo sopra l testa del soggetto inquadrato.

Come fare i ritratti: Obiettivi

Vediamo insieme quali caratteristiche deve avere un obiettivo da ritratto.

Gli obiettivi più adatti a fare i ritratti sono i medio tele che permettono di annullare le deformazioni che vediamo quando andiamo ad utilizzare le focali più corte. Parliamo di obiettivi che hanno una focale compresa tra i 50mm e i 200mm.

Una teleobiettivo di media lunghezza ci permette di stare abbastanza lontani dal nostro soggetto, rendendo meno opprimente la nostra presenza, e dandogli modo di assumere pose ed espressioni con più naturalezza.

Come fare i ritratti: soluzione economica

Se possediamo una fotocamera APS-c l’obiettivo da ritratto più economico è il 50mm. Questo obiettivo restituisce un angolo di campo simile all’occhio umano.
Per una fotocamera Full Frame invece possiamo optare per un 85mm.

In questo mio articolo vi spiego la differenza tra una fotocamera con un sensore APS-c ed una con sensore Full Frame.

Se la fotografia di ritratto è quella che pratichiamo maggiormente possiamo decidere di acquistare un obiettivo specifico a focale fissa. Trattandosi di obiettivi fissi hanno uno schema ottico ottimizzato per una singola focale quindi senza i compromessi di progettazione di un obiettivo zoom; punteremo così sulla massima qualità dell’ottica  ed una resa studiata appositamente per la ritrattistica.

Questi obiettivi, rispetto agli zoom, hanno dimensioni ridotte e di conseguenza sono più comodi e maneggevoli da utilizzare.

Se vogliamo adottare una soluzione più ingombrante possiamo decidere di acquistare un 70-200 f/2.8. Quest’ottica è utilizzata da moltissimi fotografi anche per eseguire foto ritratti. Consente di coprire tutte le focali più usate per il ritratto.

In questo articolo vi illustro la differenza tra obiettivo a focale fissa e obiettivo zoom.

Purtroppo, utilizzando questo obiettivo avremo degli svantaggi, come il costo non contenuto e le dimensioni ed il peso che saremo costretti a portarci dietro.

Questi sono consigli che possono essere utili per i fotografi alle prime armi che vogliono avere dritte su come fare i ritratti. Seguendo queste indicazioni riusciremo a migliorare le nostre fotografie.

Se avete domande o avete voi consigli da darmi potete scriverli nei commenti qui di seguito.

Se questo articolo vi è stato utile vi chiedo di condividerlo suoi vostri social e con i vostri amici

Condividi questo contenuto
Giulio
Giulio
Content Editor e SEO Copywriter con la passione della Fotografia. Amo stare in compagnia e trascorrere il tempo con la mia macchina fotografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *